Page 1 of 365

“Page 1 of 365.” Lo leggiamo ovunque e, leggendolo, ci piace pensare a questo anno che comincia come ad un libro che, aperto sulla prima pagina, aspetta solo di essere scritto. 
Fra qualche giorno però ce lo saremo già dimenticato, come sempre. Come ogni volta che facciamo un proposito e poi il tran tran della vita di tutti i giorni ci offre su un piatto d’argento le giustificazioni per non fare quello che ci eravamo proposti. Fino ad arrivare a quell’ultimo giorno di dicembre in cui, guardando indietro, penseremo che avremmo potuto fare di meglio, e via con la lista di propositi per il nuovo anno. 
Sempre la stessa storia. Propositi che durano due giorni: il primo gennaio e l’ultimo di dicembre. In mezzo sopravviviamo, come sempre, come siamo ormai abituati a fare.
Ma allora forse qualcosa non va, quale valenza ha un proposito a cui non crediamo davvero? Con quale forza pensiamo di riuscire a mantenerlo se siamo noi i primi a non volerlo? 
Proprio per questo oggi, che siamo al primo di gennaio, quella famosa “page 1 of 365” nella quale si scrivono tutti i propositi, vi invito a riflettere. 
Prima di puntare in alto pensate alle cose più semplici, alle emozioni che devono costituire la base su cui costruire tutte le altre.
Partite da voi: cura della persona prima di tutto. Corpo e anima. 
Imparate a stare da soli, a non avere paura di voi stessi. Organizzate un viaggio, un weekend, una giornata totalmente vostra e al termine focalizzate la vostra attenzione su tutte le emozioni positive che vi ha portato lo stare in compagnia di voi stessi.
Imparate ad apprezzare le piccole cose, una merenda con un amico o una cena con la vostra famiglia. 
Fate ogni giorno qualcosa per la prima volta. 
Visitate paesi, città e musei, bevete una cioccolata calda e mangiate un gelato senza sentirvi in colpa. Coccolatevi. Camminate tanto e a fine giornata raccontate a qualcuno o scrivete quello che avete visto e ciò che avete provato. Sorridete quando entrate in un negozio e ringraziate sempre, anche se vi sembra una cosa scontata.
Ricercate la serenità e, quando la trovate, tenetevela stretta. 
Abituatevi a guardare gli altri senza giudicarli ma apprezzando ciò che di bello hanno. 
Guardate la bellezza che vi circonda, raccontatela, scrivetela, ballatela, cantatela! 
Solo così, a fine anno, avrete ancora una lunga lista di propositi per l’anno nuovo, ma almeno non potrete dire di non aver vissuto. Ecco, questo è l’importante, VIVERE. 
L’anno scorso avete vissuto? Quante esperienze avete fatto prestando attenzione alle emozioni che nascevano dentro di voi? 
Non importa adesso. 
Oggi è la page 1 of 365. La prima del 2017, quindi potete cominciare da ora, da oggi!
Vivete e non lasciate vuota nessuna pagina del vostro fantastico libro!

Buon anno e… buon viaggio!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...