Paris, come non amarti?

Parigi, ogni volta che ti vivo mi trasmetti emozioni diverse.
Che dire, ti ho vissuto con la famiglia, con le amiche, da sola.. fino ad ora, affianco alla persona che doveva essere lì con me.
E questa volta mi hai portato la pioggia, una pioggia magica che volando via alla sera ci regalava luci uniche e vetrate che ospitavano i riflessi di nuvole colorate di giallo e arancione.
E’ stata una “toccata e fuga”, come si suol dire in questi casi, perchè lo scopo della nostra visita questa volta non eri tu, Parigi, ma forse proprio per questo sei stata bellissima, perchè per qualche giorno ci hai fatto respirare aria tranquilla di quotidianità…

Ecco, ogni volta che comincio a scrivere di Parigi tutte le mie buone intenzioni di raccontare qualcosa a voi, lettori, qualcosa di utile, buoni consigli o indicazioni, svaniscono in fretta. Comincio a dialogare con lei come se fosse un’amica che non vedo da tempo e alla quale devo molto. E forse è proprio così.
Non saprei proprio cosa consigliarvi di vedere, o meglio, l’ho anche già fatto e non cambierei molto, seppur scrissi l’articolo anni fa… (https://parolediviaggi.com/2013/11/06/10-cose-da-fare-a-parigi/)
Perchè Parigi è l’unica città in cui non serve leggere la guida, cercare i monumenti, flaggare quante più cose si vedano. Parigi va vissuta, sotto il sole torrido di agosto, sotto la pioggia primaverile che vi obbliga a nascondervi dentro i vostri impermeabili, davanti ad una cioccolata calda o ad un pastis lungo la Senna, protetti dentro le Galeries Lafayette o passeggiando nei Jardin des Tuileries, va vissuta.
Come preferite e come vi accade, ma va vissuta.

Detto questo, ecco altri cinque semplici e veloci consigli da aggiungere a quelli che già trovate nello scorso articolo:

1. pranzare in Place Dauphine, possibilmente ad un tavolino nel centro della piazza, con un bicchiere di rosé tra le mani. Noi abbiamo scelto Le Bar du Caveau, ma uno vale l’altro!

2. visitare il Petit Palais, sede del museo di belle arti della città di Parigi (gratuito), sia per le opere contenute al suo interno, sia, e soprattutto, per il palazzo in sè, grandioso esempio dello stile Beaux-Arts.

3. salire sulla terrazza delle Galeries Lafayette per ammirare i tetti di Parigi che dall’Opéra, che occupa gran parte della vostra vista, si distendono fino alla Tour Eiffel e oltre… aspettate una giornata tersa, in cui sole e nuvole si rincorrono nel cielo, non ve ne pentirete!

4. visitare il centro commerciale La Samaritaine riaperto a giugno 2021. Esatto, visitare. Lo shopping è facoltativo ma il posto è un esempio di architettura Art Nouveau da scovare salendo e scendendo da una monumentale scala in ferro battuto. Da non perdere!

5. fare due passi per Belleville, quartiere multietnico a tre fermate di metro dal centro, perdendosi tra i colori e gli odori tipici, scattando qualche foto alle chiuse del Canal Saint Martin e, se avete tempo, salendo sulla collina per godervi un tramonto sulla città unico e non comune!

Potrei continuare a scrivere per ore, ma tradirei il mio rapporto con Parigi, personale, magico, intimo.
Termino allora con un “Buon viaggio!” a tutti voi, con l’augurio che possiate provare anche solo la metà delle emozioni che provo ogni volta io!

2 pensieri su “Paris, come non amarti?

  1. giovannarighetti

    Bellissimo articolo Cecilia! L’ho condiviso su Fb É un vero piacere leggerti Giovanna 
    Inviato da Libero Mail per iOS
    lunedì 4 luglio 2022, 16:52 +0200 da

    "Mi piace"

  2. Bob Cochran

    Quindi, molto vero, TU devi vivere Parigi!!! La Francia è il mio secondo paese preferito da visitare in tutto il mondo e Parigi è la Francia! Le persone negli Stati Uniti sono così disinformate quando si tratta della gente di Parigi, perché sono le più amichevoli, che scaldano il cuore e desiderose di aiutare che abbia mai incontrato. Sono ansioso di condividere questo con tutti quelli che conosco e quando dico loro, sono stupiti e poi desiderosi di visitare. Hai così ragione e forse il modo migliore per esprimerlo, è CHE TU devi vivere Parigi. Le parole rendono difficile descrivere questa città, perché è molto di più! È una sensazione che ti viene addosso mentre cammini. Non vedo l’ora della mia visita di ritorno, per provare ancora una volta quella meravigliosa sensazione!
    So very true, YOU must live Paris!!! France is my second most favorite country to visit in the whole world and Paris is France! People in the USA are so misinformed when it comes to the people of Paris, for they are the most friendly, heart warming and eager to help that I’ve ever met. I am eager to share this with everyone I know and when I tell them, they are amazed and then eager to visit. You are so right and perhaps the best way to express it, is YOU must live Paris. Words make it hard to describe this city, because it is so much more! It is a feeling that comes all over you as you walk through. I can not wait for my return visit, to once again experience that wonderful feeling!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.